fbpx

COLOR GLAZE O BABYLIGHT?

Oggi il mondo dell’hair stylist si è perfezionato in fatto di colore capelli e innovazione, integrando numerose tecniche per la colorazione dei capelli.

In questo articolo scopriremo due tecniche che nell’ultimo periodo stanno spopolando tra i parrucchieri: Color Glaze e Babylight.

Il Color Glaze è un sistema di colorazione in gel demi permanente con pH acido. Il gel demi permanente si differenzia dal semi permanente in quanto non contiene ammoniaca, ma ha ancora una piccola quantità di resorcina per depositare una certa quantità di colore nei capelli in modo più efficace.

Il Color Glaze presenta molti aspetti positivi tra cui:

  • dona colore e morbidezza ai capelli naturali e colorati,
  • permette di tonalizzare le schiariture o rimuovere i riflessi indesiderati
  • esalta la luminosità dei capelli senza modificare il colore.
  • mimetizza i capelli bianchi e grazie all’acido ialuronico rimpolpa il capello con effetto anti-age
  • non crea l’effetto ricrescita.

Passiamo al Babylight.

Per il babylight il colore si ispira a quello dei capelli dei bimbi scandinavi schiariti dal sole estivo: un biondo chiarissimo, quasi bianco. È una tecnica di schiaritura dei capelli in cartina, utilizzata per creare biondi freddi e biondi platino con un effetto finale naturale. Le schiariture sono molto piccole sulle ciocche e si possono adattare su qualsiasi tipo di chioma. Grazie a questa tecnica si può arrivare da un colore scuro a un colore chiaro.

Le babylight sono create applicando un pre-schiarente, a sezioni di capelli molto fini, rispetto alla schiaritura tradizionale, in cartina. Come detto in precedenza sono adatti a tutti, sia bionde che more e anche le rosse possono osare con i riflessi. Questa tipologia di schiaritura riesce a donare luminosità e naturalezza anche ai capelli più scuri.